logo

News ed eventi

Archivio Edilizio

Mercoledì 8 luglio 2020 una delegazione degli Ordini e Collegi degli Architetti, Ingegneri, Geometri della Provincia di Torino e del Consiglio Notarile dei distretti riuniti di Torino e Pinerolo ha incontrato i rappresentanti dell'Amministrazione comunale di Torino per affrontare il problema dei ritardi per l'accesso all'Archivio Edilizio.

Alla presenza dei direttori della divisione Urbanistica e Territorio ci si è confrontati sui tanti disagi segnalati da professionisti che lamentano ormai mesi di attesa per poter prendere visione delle pratiche cartacee. Ad oggi sono richiesti circa 5 mesi per verificare una pratica propedeutica alla presentazione di una nuova istanza o per la verifica ai fini di una compravendita.

Il problema nasce naturalmente dall'emergenza COVID-19 che - prima - ha costretto alla chiusura dei locali dell'Archivio per circa 1 mese, causando un primo picco di arretrati e - successivamente - alle misure previste dal distanziamento volte al contenimento del contagio che hanno ridotto le postazioni dalle 16 pre COVID alle attuali 6.

Alla riunione è intervenuto telefonicamente anche l'Assessore competente Iaria, ben consapevole del problema e disponibile ad attivare tutte le misure possibili per ridurre il disagio.

Gli Ordini e i Collegi si sono resi disponibili a supportare la Città di Torino anche attraverso l'individuazione di risorse umane che possano nei prossimi mesi aiutare l'attuale personale a smaltire l'arretrato creatosi, sottolineando l'importanza di incrementare il processo di digitalizzazione delle pratiche per poter rendere sempre più rapido il servizio.

Nei prossimi giorni vi sarà un ulteriore incontro per stabilire i tempi e i modi di questa collaborazione, così da poter rispondere alle tante segnalazioni di professionisti che si ritrovano impossibilitati a completare i propri incarichi a causa di appuntamenti ormai rinviati al 2021.

Richieste esonero e riconoscimento CFP formali 2020: modalità e tempistica

La Fondazione Consiglio Nazionale Ingegneri, nell'anticipare i contenuti di una prossima Circolare del CNI, comunica agli Iscritti dell'Ordine che le richieste di esonero e di riconoscimento di CFP formali relative al 2020 potranno essere presentate, esclusivamente tramite piattaforma, a partire dal prossimo 1° ottobre e sino al 31 gennaio 2021.

Pertanto non saranno da ritenere valide tutte le istanze che giungeranno all'Ordine al di fuori della piattaforma, a partire dal 1° agosto 2020.

Tali istanze, di conseguenza, dovranno essere ripresentate esclusivamente tramite piattaforma, da parte dell'Iscritto o dall'Ordine per conto dell'Iscritto, a partire dal 1° ottobre e fino al 31 gennaio 2021. 

Saranno comunque ritenute valide:

  • le richieste di esonero e di riconoscimento di CFP formali relative al 2020 già caricate in piattaforma;
  • le richieste di esonero e di riconoscimento di CFP formali relative al 2020 già deliberate dall'Ordine ma non ancora caricate in piattaforma; 
  • le richieste di esonero e di riconoscimento di CFP formali relative al 2020 giunte all'Ordine, fino al 31 luglio 2020 compreso, e ancora da deliberare.

Convocazione Assemblea Ordinaria 2020

L'Assemblea Ordinaria Annuale degli Iscritti per l'approvazione del Bilancio è indetta in PRIMA CONVOCAZIONE per il giorno martedì 21 luglio 2020 alle ore 10.00, presso la sede dell'Ordine.

Per la validità della prima convocazione è necessario che sia presente almeno la metà degli iscritti.

L'Assemblea in SECONDA CONVOCAZIONE, valida qualunque sia il numero dei partecipanti, per il giorno mercoledì 22 luglio 2020 alle ore 16.00, presso la Tribuna VIP dello Stadio Filadelfia in Torino, via Filadelfia, 36.

I documenti di bilancio sono visionabili a questo indirizzo

Per gestire al meglio le disposizioni del protocollo covid (scarica informativa misure prevenzione), si chiede di presentarsi almeno 30 minuti prima dell'orario di inizio dell'Assemblea, e di manifestare l'intenzione di partecipare inviando una e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

COVID-19: la richiesta degli ingegneri piemontesi per la formazione in salute e sicurezza del lavoro

Lo scorso 8 luglio gli Ordini degli Ingegneri del Piemonte hanno richiesto formalmente alla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome un aggiornamento, a livello nazionale, delle indicazioni per la formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro (a seguito dell'emergenza da COVID-19).

L'Ordinanza n. 72 della Regione Piemonte del 29 giugno 2020 ha infatti abrogato parzialmente, a decorrere dal giorno successivo, il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 68 del 13 giugno scorso, rischiando così di dare la possibilità a interpretazioni tali da invalidare la possibilità, nella singola Regione, di erogare la formazione nelle modalità a oggi previste da altre regioni italiane: sostanzialmente, un ritorno alla sola attività di formazione in presenza, andando a sospendere l'attività da remoto, sviluppata in questi mesi con successo.

Su proposta della Commissione Sicurezza Industriale dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino, che, a sua volta, ha raccolto i solleciti dei rappresentanti locali dell'Associazione degli Igienisti Industriali (AIDII) e dell'Associazione Italiana fra Addetti alla Sicurezza (AIAS), gli Ordini degli Ingegneri del Piemonte hanno pertanto richiesto l'aggiornamento sopra citato, al fine di poter allineare il modus operandi delle varie Regioni, tenendo così vive le due corsie di docenza frontale e a distanza.

Scarica richiesta

Albo Professionale - Edizione 2019

Si informano gli Iscritti che è possibile consultare e/o scaricare l'Albo Professionale - edizione 2019 dall'area riservata del sito dell'Ordine (Documenti riservati) dopo aver effettuato il Login.

Stefano Sapienza entra nel CDA di Inarcassa

Dopo la recente riconferma a Delegato Inarcassa per il territorio torinese, Stefano Sapienza entra a far parte del Consiglio di Amministrazione della Cassa

Il nuovo incarico quinquennale è, per il Consigliere dell'Ordine sabaudo, il proseguimento di un preciso percorso: "Continuerò a essere il Delegato dell'Ordine torinese e, in contemporanea, un consigliere per gli ingegneri di tutta Italia. Ringrazio i colleghi di Torino per la loro riconoscenza e mi impegno a lavorare, ancora una volta, con dedizione e determinazione" commenta Sapienza.

Documentazione per candidati Esami di Stato - Luglio 2020

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino, visto le norme per la gestione dell'emergenza COVID-19, non terrà il classico ciclo di Conferenze per la preparazione dei candidati all'Esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di Ingegnere ai sensi del DPR 328/01.

Rende però disponibile il seguente materiale:

Scarica Codice Deontologico

Scarica Ordinamento Professionale

E' possibile inoltre accedere liberamente ai video tutorial preparati per precedenti eventi simili cliccando qui

Le linee guida UNI e CNI per la sicurezza sul lavoro

UNI e il Consiglio Nazionale Ingegneri hanno pubblicato la prassi di riferimento UNI/PdR 87:2000 "Servizio prevenzione e protezione – Attività tipiche del servizio di prevenzione e protezione così come previsto dall'art. 33 del D.Lgs. 81/2008", che fornisce elementi utili a tutti i soggetti coinvolti nella gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro per espletare al meglio la propria funzione.

Il documento non è rivolto ai soli RSPP e intende essere un significativo strumento organizzativo del SPP, prendendo come riferimento la variabile tempo e non quella economica. 

Obiettivo precipuo della prassi è individuare un capitolato prestazionale, migliorabile nel tempo e modellato sulle reali esigenze della specifica organizzazione in cui si applica.

Tra i soggetti coinvolti nella realizzazione delle linee guida anche l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino attraverso la Commissione Sicurezza Industriale: oltre un quinquennio fa, la Commissione ha infatti iniziato a lavorare al progetto, sviluppandolo e accompagnandolo a percorrere una strada nuova che porterà sicuramente a ulteriori importanti risultati

La norma è gratuitamente scaricabile dalle pagine del catalogo UNI, previa registrazione, a questo link



Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli. Prosegui se sei d'accordo.