logo

COVID-19: la richiesta degli ingegneri piemontesi per la formazione in salute e sicurezza del lavoro

Lo scorso 8 luglio gli Ordini degli Ingegneri del Piemonte hanno richiesto formalmente alla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome un aggiornamento, a livello nazionale, delle indicazioni per la formazione in materia di salute e sicurezza del lavoro (a seguito dell'emergenza da COVID-19).

L'Ordinanza n. 72 della Regione Piemonte del 29 giugno 2020 ha infatti abrogato parzialmente, a decorrere dal giorno successivo, il Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 68 del 13 giugno scorso, rischiando così di dare la possibilità a interpretazioni tali da invalidare la possibilità, nella singola Regione, di erogare la formazione nelle modalità a oggi previste da altre regioni italiane: sostanzialmente, un ritorno alla sola attività di formazione in presenza, andando a sospendere l'attività da remoto, sviluppata in questi mesi con successo.

Su proposta della Commissione Sicurezza Industriale dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino, che, a sua volta, ha raccolto i solleciti dei rappresentanti locali dell'Associazione degli Igienisti Industriali (AIDII) e dell'Associazione Italiana fra Addetti alla Sicurezza (AIAS), gli Ordini degli Ingegneri del Piemonte hanno pertanto richiesto l'aggiornamento sopra citato, al fine di poter allineare il modus operandi delle varie Regioni, tenendo così vive le due corsie di docenza frontale e a distanza.

Scarica richiesta

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli. Prosegui se sei d'accordo.