logo

Due nuovi percorsi di studio BIM al Politecnico di Torino

Iscrizioni al Master in Gestione Ambientale strategica entro novembre 2015

Dal prossimo anno accademico il Politecnico di Torino proporrà due nuovi indirizzi di studio, afferenti al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile e aventi entrambi come protagonista la metodologia BIM:  "Resilienza del costruito" e "Green Building"

Il primo percorso accompagnerà gli studenti nello studio di progetti a scala urbana e territoriale, pensando interventi preventivi di messa in sicurezza di tutto il patrimonio costruito nei confronti di eventi calamitosi. Il secondo indirizzo sarà focalizzato sul recupero del costruito in chiave sostenibile e dal punto di vista energetico. In entrambi i casi, oltre al BIM, saranno utilizzati come strumenti il GIS, la realtà virtuale immersiva, l'IoT e il Machine Learning.

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino è coinvolto nel duplice progetto in qualità di stakeholder, partecipando a un tavolo di lavoro insieme ad altre prestigiose realtà (PA, costruttori, progettisti, imprenditori, industrie produttrici di materiali per l'edilizia).

L'impegno dell'Ordine in materia BIM è confermato dall'attività della sua prolifica Commissione dedicata, dall'organizzazione, insieme alla sua Fondazione, del ciclo di appuntamenti "AperiBIM" (nato da un'idea della compianta collega Elena Marchis) e dall'intervento a eventi organizzati dal Politecnico di Torino (partecipazione alla tavola rotonda "Quali ruoli per l'ingegnere edile del futuro", patrocinio al master "InfraBIManager").

Anna Osello, docente del Politecnico di Torino e Coordinatrice del Collegio di Ingegneria Edile, ha descritto i due nuovi percorsi BIM dell'Ateneo a www.bimportale.com: per leggere l'articolo clicca qui 

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. Segui il link se desideri maggiori dettagli. Prosegui se sei d'accordo.